Carlo Michele Schirinzi - I Maestri del Cinema Breve

20 novembre 2014 ore 17,00

master class “pre-visioni e musicinema”

Biofilmografia

Diploma in Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Bari.
Regista ed artista, docente di Installazioni multimediali presso l'Accademia di Belle Arti di Lecce e di Digital video presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia.
I suoi lavori hanno partecipato a mostre e festival internazionali dedicati alla sperimentazione del linguaggio digitale, ricevendo premi e retrospettive.
Nel 2003 Il nido ha ricevuto una menzione speciale al 21° Torino Film Festival.
Nel 2004 All'erta! ha vinto il Premio Shortvillage alla 40ª Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro che nel 2005 gli ha dedicato una retrospettiva.
Nel 2009 Notturno Stenopeico vince come miglior video italiano al 27° Torino Film Festival e Sonderbehandlung riceve il 1° Premio al 10° Festival del Cinema Europeo.
Nel 2010 Mammaliturchi! riceve una menzione speciale al 28° Torino Film Festival e al 9° Imaginaria Film Festival.
Dal 2005 al 2009 ha realizzato la collana di documentari Intramoenia Extrart, progetto d'arte contemporanea nei castelli di Puglia curato da Achille Bonito Oliva e Giusy Caroppo esposti alla 54° Biennale di Venezia – Esposizione Internazionale d'Arte nel 2011.
Sempre nel 2011 Eco da luogo colpito è selezionato alla 68a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nella sezione competitiva "Controcampo Italiano" e nel 2012 vince come miglior film e miglior fotografia al 7°Cinema Invisibile. Ha ricoperto il ruolo di giurato al 29° Torino Film Festival.
Il suo primo lungometraggio I Resti di Bisanzio (2014) è uscito in anteprima alla 50a Mostra Internazionale Nuovo Cinema di Pesaro, ed è stato selezionato al 12° DocLisboa 2014 nella sezione New Visions.

Carlo Michele Schirinzi01
Carlo Michele Schirinzi02
Carlo Michele Schirinzi03
Carlo Michele Schirinzi04

Daniele Gaglianone - I Maestri del Cinema Breve

20 ottobre 2014 ore 17,00

master class “la sperimentazione nel corto”

Biofilmografia

Laureato in Storia e Critica del Cinema Università di Torino.
Dai primi anni Novanta collabora all'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza (ANCR) per il quale ha realizzato numerosi documentari.
Tra il 1991 e il 1997 gira cortometraggi di fiction e documentari, sia in video che in pellicola, fra essi: Era meglio morire da piccoli (1992), primo premio Spazio Italia; L'orecchio ferito del piccolo comandante (1994), menzione speciale al Festival di Locarno del 1995; Il sale della terra (1994).
Nel 1998 lavora alla sceneggiatura e come assistente alla regia in Così ridevano di Gianni Amelio, Leone d'oro alla Mostra di Venezia.
Nel 2000 realizza il suo primo lungometraggio I Nostri Anni selezionato alla Quinzaine del Festival di Cannes 2001, vincitore del Jerusalem Film Festival 2001.
Il suo secondo lungometraggio Nemmeno il destino (2004), è selezionato alle "Giornate degli autori" alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, ricevendo diversi premi nello stesso anno, tra cui: il Premio Arca Cinema Giovani come miglior film italiano a Venezia, il Premio Lino Miccichè del CSC, e un "Tiger Award" al Festival Internazionale del Film di Rotterdam (IFFR).
Nel 2008 dirige il documentario Rata Nece Biti, presentato al 61º Festival del Film di Locarno e vincitore del Premio Speciale della Giuria al 26° Torino Film Festival; nel 2009 il film vince anche il David di Donatello per il miglior documentario di lungometraggio.
Nel 2010 esce il suo terzo lungometraggio di fiction, Pietro in concorso al Festival di Locarno.
Nel 2011 cura la regia di Ruggine presentato alla mostra d'arte cinematografica di Venezia, con Filippo Timi, Stefano Accorsi, Valerio Mastandrea e Valeria Solarino.
Nel 2013 torna a lavorare con Mastandrea in La mia classe.
Daniele Gaglianone è docente universitario presso il Corso di Laurea in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione del Politecnico di Torino.
Dal 2010, insegna stabilmente nel centro di formazione cinematografica OffiCineMattòli, a Tolentino (MC).

Daniele Gaglianone01
Daniele Gaglianone02
Daniele Gaglianone03
Daniele Gaglianone04

Igor Imhoff - I Maestri del Cinema Breve

06 novembre 2014 ore 17,00

master class “le nuove frontiere dell'animazione”

Biofilmografia

Laureato presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia nel 2001.
Attualmente docente di animazione presso la " Scuola Internazionale di Comics" - sede di Padova e docente di grafica 3d presso "l'Istituto Europeo di Design" a Venezia.
L'attività professionale è rivolta maggiormente alla grafica e al video di animazione 2d e 3d.
Ha lavorato come direttore artistico e designer per numerose case di produzione software ed agenzie pubblicitarie sia italiane che estere.
L'attività artistica, negli ultimi anni rivolta maggiormente alla sperimentazione video, comprende numerose mostre in Italia e all'estero e alcuni premi nazionali e internazionali come: Premio nazionale Cisl "Bruno Mazzi", nel 2001, Premio nazionale Biennale di Pittura "Felice Casorati" nel 2004, Vincitore del Festival Internazionale di Cortometraggi "Mestre Film Festival" nel 2005, del premio RTP2 Ondacurta al Circuito Off Festival 2008, Premio "Best Veneto Short Film" e "Rtp2 Ondacurta" al Circuito Off Festival 2009, Premio Rtp2 Ondacurta al Circuito Off festival 2010, premio "Best European Short Film: Animation" al Go Short Film Festival 2010.
Tra i suoi corti: Percorso#0003-0305-2013, Somnium Colepterae, Percorso#0008-0209.

Igor Imhoff01
Igor Imhoff02
Igor Imhoff03
Igor Imhoff04

Lia Furxhi - I Maestri del Cinema Breve

20 ottobre 2014 ore 17,00

master class “la sperimentazione nel corto”

Biofilmografia

Laureata in Storia e Critica del Cinema all'Università di Torino.
Dal 1985 collabora con l'Aiace Nazionale, di cui ora è presidente, occupandosi principalmente di cortometraggi.
Direttore del Sottodiciotto Filmfestival , con cui collabora dal 2002 e co-direttore di FilmBreve-Festival Internazionale del cortometraggio d'autore.
Affianca Alberto Barbera nella presidenza del CNC Italia - Centro Nazionale del Cortometraggio, cineteca ed agenzia di promozione del cortometraggio italiano, istituito nel 2007 su iniziativa dell'AIACE Nazionale e del Museo Nazionale del Cinema, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Piemonte.
Referente per l'Italia di Euro Connection, forum di co-produzione organizzato nell'ambito del Festival di Clermort - Ferrand (Francia).
Direttore di produzione ed organizzatore sui set di vari registi fra i quali: Davide Ferrario , Tutti giù per terra (1996); Gianluca Tavarelli, Un amore (1998); Guido Chiesa, Il partigiano Johnny (1999); Daniele Gaglianone, I nostri anni (2000); Nicola Rondolino, Amici per sempre (2001); Daniele Segre, Morire di lavoro (2008); Simone Salvemini, Il giorno che verrà (2013); Jacopo Chessa, La città nella città (2014).
Curatrice di importanti saggi sul cinema breve tra cui ricordiamo Vent'anni di corti italiani, 1980-2001 (Edizioni Falsopiano 2002); Le forme del corto, (Edizioni Falsopiano,2007); Corti e autori. La storia dei corti italiani 1980-2006, (Edizioni Falsopiano 2008); ItalianShortFilms>LesCourtsItaliens (Edizioni Falsopiano2008).

Lia Furxhi01
Lia Furxhi02

  • 1
  • 2

Cineforum e rassegne tematiche, presentazione di libri

Cineforum e rassegne tematiche, presentazione di libri

Produzioni Audiovisive

Produzioni Audiovisive

Organizzazione di festival, convegni in ambito cinematografico

Organizzazione di festival, convegni in ambito cinematografico

 

AIACE|BRINDISI - Via XX Settembre 101, 72100 Brindisi - CF: 91043660744 - Tel/Fax: 0831 568363